skip to Main Content

Infortunistica Stradale Roma con Avvocato Incidenti Stradali Roma

Avvocato incidenti stradali Roma con l'Infortunistica Stradale Roma di Incidente Risarcito Gratis

Infortunistica stradale roma con avvocato incidenti stradali Roma
Infortunistica Stradale Roma con avvocato incidenti stradali Roma

Infortunistica stradale Roma con Avvocato incidenti stradali Roma: l’agenzia più scelta dai romani

Ottieni più denaro di risarcimento dall’Assicurazione. 

Non paghi nulla: 0 anticipo, 0 spese.

0 preoccupazioni, 0 perdite di tempo: tutte le pratiche burocratiche le facciamo noi per te.

Assistenza esclusiva: avrai un consulente dedicato esclusivamente a te ed al tuo incidente.

 Possibilità di riparare subito il veicolo in officina convenzionata.

Perché bisogna gestire un incidente con Incidente Risarcito Gratis

Se gestisci da solo la pratica dell’incidente o la fai gestire all’Assicurazione statisticamente puoi perdere fino al 50% del risarcimento dei danni che avresti potuto avere.

Perché regalare soldi all’Assicurazione?

Incidente Risarcito Gratis è l’agenzia con esperienza pluridecennale che ogni giorno aiuta i cittadini romani (e non solo) ad ottenere il giusto risarcimento danni a seguito di un incidente.

Le Assicurazioni infatti, con oltre 180.000 sinistri in tutta Italia ogni anno, spesso possono avere la tentazione di cercare di risparmiare sul risarcimento da erogare al cittadino.

Che così però subisce un torto.

E questo non è giusto.

Per essere allora certi di avere il 100% del risarcimento a cui si ha diritto c’è Incidente Risarcito Gratis.

Che cos’è Incidente Risarcito Gratis? E perché serve?

Incidente Risarcito Gratis è uno studio specializzato nel risarcimento dei danni della persona.

In questo caso dunque persone che hanno subito un incidente stradale.

Perché tutti infatti, in qualsiasi caso, dovrebbero richiedere assistenza legale specifica quando subiscono un incidente.

Come dimostrano infatti le sentenze di condanna della Corte di Cassazione (n° 11606 del 2005) e le disposizioni del 2008 del giudice di Pace di Cagliari contro le compagnie assicurative, nessuno dovrebbe mai gestirsi da solo il proprio incidente; o peggio ancora farlo gestire alla compagnia.

Perché queste, troppe volte e troppo spesso, possono tendere a fare i loro interessi. 

Cioè risparmiano sui risarcimenti erogati ai cittadini.

Incidente Risarcito Gratis interviene su questo punto.

Fornisce, nel caso il cittadino ne avesse diritto, un’assistenza legale gratuita e specifica in via stragiudiziaria a chi ha subito un incidente.

Cioè senza andare in causa (la via stragiudiziaria) lo studio fa ottenere a tutti i cittadini che hanno subito un incidente il giusto compenso dalle loro compagnie assicurative gratuitamente; ovviamente qualora ne abbiano diritto.

Quali sono i danni risarcibili dopo un incidente stradale?

L’articolo 1123 del Codice Civile che regola il risarcimento del danno stabilisce che “Il risarcimento del danno per l’inadempimento o per il ritardo deve comprendere così la perdita subita dal creditore come il mancato guadagno, in quanto ne siano conseguenza immediata e diretta”.

Dunque nel caso del risarcimento da sinistro stradale distinguiamo anzitutto due tipologie di danno: danno patrimoniale e danno non patrimoniale.

Il danno patrimoniale comprende le perdite dovute al mancato guadagno, o al lucro cessante, che si subisce a seguito dell’incidente.

In questa tipologia di danno troviamo dunque:

  • Il danno da ridotta capacità lavorativa: ossia la riduzione della capacità di produrre o generare reddito con la propria attività lavorativa in conseguenza delle lesioni subite nel sinistro.
  • Spese mediche e di cura sostenute a seguito dall’incidente
  • La spesa sostenuta per riparare i beni danneggiati nell’incidente.

Ovviamente tutte le spese sostenute devono essere dimostrate e certificate.

Il danno non patrimoniale comprende invece tutti i danni subiti dalla persona.

Questo viene definito dall’articolo 2059 del Codice Civile che recita “Il danno non patrimoniale deve essere risarcito solo nei casi determinati dalla legge. “

I casi identificati dalla legge sono dunque:

  • Danno biologico
  • Danno morale

Per danno biologico si intendono le lesioni psico-fisiche temporanee o permanenti riportate da chi ha subito un incidente; sono comprese anche eventuali deficit nella vita relazionale dell’incidentato.

Tutte le problematiche e difficoltà devono essere riscontrate e certificate da un perito medico legale; che dunque successivamente indicherà la percentuale di inabilità.

Per danno morale si intendono: contraccolpi negativi e sofferenze subite dalla psiche dell’individuo che ha subito l’incidente; potrebbero derivare essere ad esempio dalla perdita di un parente o di un congiunto nel sinistro.

4 Errori da non fare dopo un incidente

Non siamo abituati a chiedere assistenza legale dopo un incidente.

Anzi: non sappiamo che dobbiamo farlo; come già da più di 10 anni la Suprema Corte di Cassazione ci consiglia.

Quindi cerchiamo di gestirlo da soli; o, peggio, lo affidiamo al primo che ci mette mano.

Ma così facendo perdiamo molte probabilità di avere il giusto risarcimento.

Generalmente possiamo effettuare questi 4 potenziali errori nel gestire il nostro incidente:

1) Gestire l’incidente da solo:

se si gestisce da solo la pratica il cittadino, non conoscendo norme, leggi e codici, incorrerà in errori o omissioni; non avrà inoltre a disposizione quell’indispensabile ausilio/consulenza di periti medico-legali e tecnici per far valere le sue ragioni.

 2) Far gestire l’incidente all’Assicurazione:

se fa gestire l’incidente alla propria (o a un’altra) compagnia assicurativa ancora meno possibilità avrà di ottenere il pieno risarcimento.

Le compagnie Assicurative infatti dovendo gestire ogni anno oltre 180.000 sinistri possono cercare di risarcire il meno possibile gli incidentati per risparmiare sui bilanci (come dimostrano le sentenze di condanna).

3) Rivolgersi a un avvocato perché è “un amico / un parente” o “me l hanno consigliato”:

Non è una questione di malafede ma di specializzazione.

D’altronde se ci rompiamo una gamba ci rivolgiamo a un ortopedico e non ad un otorino.

Per la gestione legale di un sinistro stradale è la stessa cosa.

Chi non si occupa da anni solo e soltanto di questa tipologia di pratica difficilmente otterrà risultati positivi.

Sfortunatamente una parte consistente di clienti che si è rivolta allo studio ha fatto gestire in precedenza il proprio incidente a un avvocato “che conosceva” (un parente o un amico); in tutti questi casi i clienti non sono riusciti ad ottenere il risarcimento a cui avevano diritto, dovendo successivamente sostenere anche le spese legali.

L’infortunistica stradale sfortunatamente non ammette improvvisazioni o tentativi.

4) “Farsi gestire l’incidente dal carrozziere”

Il carrozziere può non fare gli interessi del suo cliente ma i propri.

Facciamo un esempio: se il danno al veicolo dopo un incidente è di 6.000 euro, lui riparerà il danno per 6.000 euro.

Ma se poi alla fine la compagnia assicurativa darà 5.000 euro di risarcimento (perché lui non è in grado di ottenere di più; perché non è specializzato né fa questo di mestiere) gli altri 1.000 euro rimanenti il carrozziere li andrà a prendere dal cliente.

Di certo non glieli regalerà o abbuonerà.

Può capitare dunque che per alcuni carrozzieri l’importante sia prendere subito il lavoro; poi tanto qualcuno il suo conto lo pagherà: o l’Assicurazione o il cliente stesso che ha subito l’incidente.

Per questo motivo consigliamo dunque di rivolgersi immediatamente alla nostra agenzia.

In modo da potere impostare sin da subito correttamente l’intera pratica; coordinando l’attività di tutti quei professionisti che sono necessari a risolvere la pratica del cliente nei suoi interessi.

Bisogna fare attenzione a chi ci si affida.

Ogni errore viene infatti pagato a caro prezzo dal cliente, con una doppia perdita di denaro; la semplice amicizia o conoscenza non sono sufficienti ne garanzia di risultato alcuno (spesso anzi esattamente il contrario) contro strutture legalmente organizzate come le compagnie assicurative.

Perché avvengono tanti incidenti a Roma?

Quante volte ce lo siamo domandati.

Le risposte sono molteplici; l’Italia è il paese in Europa con il più alto numero di incidenti stradali.

E Roma è la città con più veicoli immatricolati in Italia; da sola la Capitale concentra più del 7% di tutti i veicoli immatricolati in Italia.

Secondo gli ultimi rilievi i veicoli immatricolati a Roma sarebbero vicini ai 2,8 milioni; si va vicini dunque al rapporto 1:1 con i cittadini presenti in città.

Quasi un veicolo per ogni cittadino; una concentrazione fortissima che da sola però non basta a spiegare l’elevato numero di incidenti.

Altro fattore determinante, che i cittadini romani conoscono bene, sono le insidie ed i danneggiamenti presenti nel manto stradale.
Spesso l’asfalto utilizzato per le strade della Capitale è di bassa qualità o friabile al contatto con le intemperie.

Questo provoca buche o irregolarità che vanno a incidere pesantemente sulla sicurezza delle strade.

Ma non solo: sempre a Roma vi sono alcune fra le strade più pericolose di Italia, se non d’Europa in alcuni tragici casi.

Come si può osservare dall’ottimo grafico redatto dal sito diarioromano.it la quantità di incidenti che avviene nella Capitale è impressionante.

le strade con più incidenti a roma

Solamente la Colombo, la Casilina, la Prenestina, la Tiburtina e la Tuscolana hanno registrato nel quinquennio 2015-2019 più di 12.000 incidenti.

Con quasi 7500 feriti.

Uno scenario da guerra dunque.

Che richiede una presa di coscienza da parte delle forze politiche sulla gravità del problema.

Ma che richiede dunque anche ai cittadini uno scatto di responsabilità; capendo che in caso di incidente stradale è assolutamente sbagliato e controproducente cercare di “gestirsi da solo l’incidente”.

O ancora peggio farlo gestire a personale non autorizzato o non qualificato; che nella migliore delle ipotesi non ottiene risultati utili per il cliente.

E nella peggiore lo raggira, facendo i suoi interessi anziché quelli del cliente. 

9 Cose da fare immediatamente dopo avere avuto un incidente

Una formula che spiega perché lo studio viene dunque sempre più spesso scelto dai cittadini romani in caso di incidente.

L’esperienza degli avvocati e dei tecnici dello studio nella materia infortunistica è pluridecennale.

Questo consente loro di trattare ogni tipologia di incidente incorso; autoveicoli, motocicli, scontri con mezzi pubblici.

Ma anche investimenti di pedoni o ciclisti, o danneggiamenti derivanti dal manto stradale.

Ma analizziamo ora cosa bisogna fare subito dopo avere subito un sinistro.

  • 1. Se ci sono persone ferite bisogna subito chiamare il 118 per richiedere assistenza medica
  • 2. Contattare le forze dell’ordine comunicando l’incidente (se vi sono feriti).
  • 3. Se possibile firmare subito il CAI (ex Cid) con l’altro automobilista; prendendo dunque tutte le sue informazioni.

Nome, cognome, numero di telefono, targa; ma anche il nome della sulla compagnia assicurativa e il suo numero di polizza.

Per poi segnare anno, colore e marca del veicolo incidentato.

  • 4. Se non è possibile compilare il CAI perché la dinamica dell’incidente non è condivisa chiamare le forze dell’ordine.

Nell’attesa non bisogna spostare o toccare i veicoli.

Alla fine dei rilievi delle forze dell’ordine farsi comunicare da loro le modalità e le indicazioni per ritirare successivamente il verbale.

  • 5. Indossare il gilet per la visibilità e porre a 100 metri dal luogo dell’incidente l’apposito triangolo di segnalazione. Per così dunque avvisare gli altri veicoli dell’accaduto.
  • 6. Fotografare i veicoli per aiutare la ricostruzione dell’incidente successiva
  • 7. Raccogliere le dichiarazioni di eventuali testimoni oculari
  • 8. Recarsi al pronto soccorso entro 48 ore dall’accaduto se si avvertono dolori o fastidi
  • 9. Comunicare alla propria Assicurazione l’accaduto entro 3 giorni.

Come lavora lo studio

La prima cosa da fare è quella di contattare lo studio.

Ogni singolo caso verrà dunque analizzato; si otterrà così una consulenza legale gratuita dallo studio.

Dove necessario verranno svolte tutte le analisi e visite periziali.

Queste, su indicazione dello studio, verranno successivamente risarcite al cliente dalla compagnia assicurativa.

Attenzione: l’obiettivo dello studio, dove possibile, è quello di risolvere la pratica in via stragiudiziaria.

In tal modo la pratica per il cliente sarà totalmente gratuita.

Ma facciamo chiarezza dunque; per via stragiudiziaria si intende la possibilità di fare ottenere al cliente il risarcimento dalla propria compagnia assicurativa, senza andare in causa.

In questo modo gli si evitano le spese legali e si riesce a fargli ottenere il risarcimento in maniera più rapida.

Sfortunatamente questo tipo di risoluzione non è sempre possibile.

Qualche compagnia assicurativa, magari in maniera poco corretta, può cercare di pagare il cliente con un risarcimento fortemente al ribasso; non accettando alcun tipo di accordo.

In tal caso lo studio procederà dunque con la denuncia.

Con quali figure professionali lavora allora lo studio?

avvocato per infortunistica stradale

Avvocati specializzati

tecnici dell infortunistica stradale per incidenti stradali

Periti Tecnici

Periti medici per risarcimento danni da infortunistica stradale

Medici e Periti Medico Legali

meccanici e carrozzieri

Meccanici e Carrozzieri

Per offrire al cliente sempre un servizio della massima qualità a 360° (dunque senza che il cliente paghi nulla di tasca propria; la scelta dello studio è pertanto quella di percepire il compenso, insieme al cliente, dalle Assicurazioni).

 

1. Ricostruzione dell’ incidente con annessi rilievi tecnici.

2. Quantificazione dei Danni Patrimoniali (dunque danni materiali, danni alle cose, perdita di lavoro, perdita di opportunità, chance, rimborso viaggi, spese mediche ecc) e dei Danni Non Patrimoniali (Biologico, Morale, Esistenziale, Psichico, Invalidità Temporanea, ecc.) che hai subito.

3. Redazione della richiesta di Risarcimento Danni e Compilazione delle procedure per l’Indennizzo Diretto oppure Ordinario.

4. Visita ed esame specialistico presso il nostro perito Medico-Legale.

5. Visita gratuita presso i nostri fisioterapisti specializzati se hai lesioni o dolori.

6. Compilazione e disbrigo di tutta la documentazione necessaria per la pratica di risarcimento

riparazione veicolo per infortunistica stradale roma

7. Riparazione Veicolo

8. Auto di cortesia (se disponibile al momento)

9. Incasso del Risarcimento.

Quartieri in cui è attivo il servizio

Incidente Risarcito Gratis offre assistenza su tutta la città di Roma e il territorio laziale; dunque il servizio è attivo nei più conosciuti quartieri della Capitale ma anche oltre:

  • Albano
  • Alberone
  • Appio Latino Roma
  • Ardeatina
  • Casilina
  • Castel Gandolfo
  • Ciampino
  • Cinecittà
  • Collatina
  • Colli Albani
  • Don Bosco
  • Furio Camillo
  • Genzano
  • Marino
  • Morena
  • Prenestina
  • Quadraro
  • Quarto Miglio
  • Roma Sud
  • San Giovanni Roma
  • Subaugusta
  • Tor Carbone
  • Tuscolana
  • Via Appia Nuova
recensioni 5 stelle per infortunistica stradale roma

Puoi leggere le nostre recensioni cercandoci dunque su Google: “Incidente Risarcito Gratis” oppure qui alcune delle storie di chi ci ha scelto.

Incidente Risarcito Gratis

Studio di Infortunistica Stradale Specializzato in Risarcimento Danni

 Via Flavio Stilicone 94, 00175, Roma

P.I. 15602341008

Privacy policy, Cookie Policy

© Copyright 2021 – Incidente Risarcito Gratis – Tutti i diritti riservati |

Back To Top