skip to Main Content

Studio Legale Infortunistica Stradale Roma

studio legale infortunistica stradale roma
studio legale infortunistica stradale roma (piccola)

Studio Legale Infortunistica Stradale Roma

Indice di Studio legale infortunistica stradale Roma:

Studio Legale Infortunistica Stradale Roma: che cos’è e quando bisogna rivolgervisi?

Partiamo con ordine; che cos’è.

Uno studio legale è una struttura che fornisce assistenza legale al cittadino; che ha necessità di intraprendere un’iniziativa giudiziaria.

Perché ha subito un torto o perché deve far valere i propri diritti nei confronti di un soggetto terzo.

O, molto più semplicemente, perché ha eventualmente bisogno di informazioni o chiarimenti su come procedere relativamente a una problematica giuridica.

Uno studio o un’organizzazione legale possono dunque essere specializzati in alcuni precisi campi di azione.

È il caso di Incidente Risarcito Gratis con gli avvocati per incidenti stradali a Roma.

Come per ogni tipo di attività uno studio o un’organizzazione possono essere specializzati in un preciso campo di azione; come infatti un elettricista non è uguale a un idraulico, anche in questo caso gli avvocati non sono tutti uguali fra loro.

Ci sono avvocati specializzati nel campo del recupero crediti; o quelli che forniscono assistenza legale a gruppi aziendali.

O ancora quelli specializzati nel diritto immobiliare; dunque relativamente alla compravendita di immobili e alla contrattualistica relativa agli stessi.

C’è chi poi è specializzato nel risarcimento dei danni subiti dalla persona; come Incidente Risarcito Gratis.

Operando da anni nell’infortunistica stradale, gli avvocati ed i tecnici dello studio hanno maturato una specializzazione estremamente efficace nel risolvere tale tipologie di pratiche.

Non a caso lo studio continua ad essere uno degli studi più scelti dai cittadini romani (e non solo) dopo che hanno subito un sinistro.

Infortunistica Stradale Roma: Incidente Risarcito Gratis.

È uno studio organizzato per venire incontro ai bisogni della persona che ha subito un danno.

In primo luogo infatti il cittadino che ha subito un danno a seguito di un incidente stradale, riceverà una consulenza legale gratuita.

Potrà dunque richiedere un’analisi gratuita del suo caso, che verrà così analizzato dagli avvocati o dai tecnici dell’infortunistica.

Fondamentale in questo caso è che il cittadino raggruppi tutta la documentazione relativa al suo incidente che ha a sua disposizione; verbali, testimonianze, foto, informazioni, perizie, ecc.

In modo che la consulenza legale del personale tecnico possa essere la più precisa possibile.

Dopo avere analizzato il caso, i legali e i tecnici dello studio valuteranno la fattibilità o meno di un’eventuale intervento; se il cittadino cioè a loro dire ha ragione ed ha dunque diritto a ricevere il risarcimento.

In tal caso lo studio inizierà ad intraprendere tutti i passi necessari.

Uno dei fattori che ha determinato il successo dello studio a Roma e fra i romani è la formula della gratuità dell’azione stragiudiziale; cioè lo studio, quando riesce a risolvere per il cittadino il contenzioso con la sua compagnia assicurativa (questo avviene nella quasi totalità dei casi; anche per incidenti che coinvolgono pedoni o biciclette) senza andare in causa, non percepisce alcun compenso da parte del cittadino.

Il cittadino cioè, in caso di risoluzione del suo contenzioso senza andare in causa, riceve un’assistenza legale totalmente gratuita.

È viceversa chiaro che, se ci si dovesse trovare di fronte a una compagnia assicurativa che ostinatamente si rifiuta di pagare al cittadino quanto gli spetta, lo studio dovrà inevitabilmente procedere con una denuncia.

Perché le compagnie assicurative in alcuni casi possono avere comportamenti scorretti?

Sfortunatamente può capitare che qualche compagnia assicurativa  cerchi di risparmiare sul risarcimento che spetta al cittadino dopo un incidente stradale.

È inutile negarlo; lo dimostrano le diverse sentenze di condanna che sono state loro comminate nei diversi tribunali italiani.

Su tutte la sentenza n°11606 nel 2005 della Corte di Cassazione; con questa sentenza la Corte diede ragione a un cittadino che aveva denunciato la sua Assicurazione.

La Corte infatti condannò i comportamenti delle compagnie assicurative; affermando il comportamento scorretto della compagnia nei confronti del cittadino.

E condannando l’ingiusta sproporzione nel rapporto che c’è fra il cittadino e la compagnia assicurativa.

Da una parte infatti c’è il cittadino; solo e che spesso, giustamente, non conosce come un avvocato o un tecnico specialistico la normativa che regola gli incidenti; o i cavilli della legge.

Dall’altra c’è l’Assicurazione; un’azienda forte ed organizzata.

Che può inoltre contare su ogni tipologia di figura professionale: periti, tecnici, avvocati.

Spesso dunque, come è stato fatto notare in sentenze di condanna in altri tribunali italiani, si può avere il caso di un perito chiamato a giudicare l’entità del danno riportato dal cittadino; perito che però al contempo può avere “rapporti professionali” (cioè viene pagato) dalla stessa compagnia assicurativa per i suoi servizi.

Creando un conflitto di interessi; perché il perito deve quantificare il danno che l’Assicurazione deve pagare.

Ma al contempo il perito potrebbe avere rapporti professionali con la stessa; dunque ci potrebbe essere il pericolo che possa tendere a fare gli interessi della compagnia assicurativa piuttosto che del cittadino; periziando ad esempio dunque un danno minore.

Che conseguentemente porterebbe ad un risarcimento minore per il cittadino.

Perché è importante rivolgersi a persone specializzate dopo avere subito un incidente.

Questo fenomeno lo ha indicato chiaramente il Giudice di Pace di Cagliari con l’ordinanza del febbraio 2008; questo infatti ha stabilito che il cittadino, senza un’assistenza legale specifica, è costretto ad accettare le forme risarcitorie imposte unilateralmente dalle compagnie assicurative.

Specificando che l’esigenza primaria dei liquidatori di suddette compagnie è il risparmio di bilancio delle stesse; dunque per il Tribunale di Cagliari  il fine primario del liquidatore è risparmiare sul risarcimento da erogare; e non rispettare il diritto del cittadino ad avere il pieno risarcimento.

Ecco perché diventa fondamentale rivolgersi a uno studio specializzato, con al suo interno alcuni fra i miglior avvocato infortunistica stradale roma.

Perché viceversa si corre il rischio di non vedere riconosciuti i propri diritti dinnanzi alle compagnie assicurative; che possono così imporre le forme di risarcimento che vogliono senza magari alcun contradditorio legale.

Proprio per questo motivo lo studio è stato organizzato per venire incontro alle esigenze del cittadino che ha subito un sinistro; proprio per riuscire a far rispettare appieno i suoi diritti ed a fare pienamente i suoi interessi.

Per questo motivo, ad esempio, lo studio collabora con officine, meccanici e carrozzieri di fiducia; in questo modo se il cittadino vuole può disporre anche di questo servizio.

Ma non solo per i fini della riparazione è importante poter contare su meccanici e carrozzieri onesti e competenti.

Potrebbe capitare infatti che alcune compagnie assicurative possono cercano di effettuare la valutazione del danno mandando i loro periti dal cittadino stesso.

Quali sono i danni che possono essere risarciti dopo un sinistro.

Il cittadino che ha subito l’incidente cioè si potrebbe così ritrovare a ricevere il perito magari sotto casa sua o nel suo garage; per fargli vedere il veicolo incidentato.

Ma così facendo però il perito potrebbe anche effettuare una valutazione superficiale o errata del danno; eventualmente sbagliando nella stima di questo.

Perché per una più precisa e corretta valutazione del danno infatti il perito dovrebbe direttamente rivolgersi al meccanico o al carrozziere che svolgerà la riparazione.

Solamente un tecnico infatti può aiutare a capire precisamente l’entità del danno; se serve allora anche analizzando il veicolo sul ponte sollevatore dell’officina.

Per vedere, ad esempio, se vi sono danni interni o più strutturali; che ad una semplice occhiata esterna possono magari non venire rilevati.

Diventa dunque fondamentale richiedere il prima possibile la tutela legale e tecnica necessaria nella gestione del proprio sinistro.

Lo stesso discorso viene esteso a eventuali danni fisici che ci sono riportati a seguito dell’incidente; lo studio sottopone alla visita del proprio perito medico-legale il cittadino che ha subito danni.

In tal modo si potrà stabilire la corretta entità del danno che ha subito il cittadino; oltre al fatto che gli verrà indicato il corretto iter terapeutico da seguire per una completa guarigione.

Proprio a tal proposito chi dovesse avere bisogno di svolgere cicli di riabilitazione fisioterapica può effettuare una prima visita gratuita presso il centro fisioterapico convenzionato con lo studio; in tal modo, anche in questo caso, il cittadino potrà avere chiarimenti circa l’iter da compiere per ottenere la completa riabilitazione fisica.

Ma torniamo ai danni che può avere subito il cittadino dopo un sinistro stradale; per semplificare possiamo distinguere due tipologie di danni: il danno patrimoniale ed il danno non patrimoniale.

Cosa è il danno patrimoniale ed il danno non patrimoniale.

Il danno patrimoniale consiste nei non guadagni che non si sono potuti effettuare a seguito dell’incidente; o per le conseguenze dello stesso.

La ridotta capacità produttiva per quanto riguarda il lavoro ad esempio; ma anche quelle spese che si sono dovute realizzare per riparare i beni che si sono danneggiati nel sinistro.

O tutte quelle spese sanitarie che si sono dovute sostenere per curarsi a seguito del sinistro; è ovviamente chiaro che ogni tipologia di spesa dovrà essere certificata con documentazione fiscale; dunque scontrini o fatture.

In tutti i casi inoltre sarà determinante il parere del medico che effettuerà la perizia medico-legale.

Per quanto concerne il danno non patrimoniale invece la categoria può essere più ampia ed “interpretativa”; al suo interno infatti vi troviamo il danno biologico ed il danno morale.

Per danno biologico intendiamo tutta quella tipologia di lesioni, temporanee o permanenti, che si sono subite a seguito di un incidente; possono essere lesioni fisiche, ma anche psicologiche o emotive.

Il danno morale riguarda invece il turbamento o le sofferenze psicologiche patite a seguito del sinistro; se ad esempio nell’incidente è andato perso un proprio familiare, ecc.

Se ne ha diritto è dunque vero che la legge identifica diverse tipologie di danno da risarcire al cittadino dopo un incidente; ma è altrettanto vero che senza uno specifico intervento legale è pressoché impossibile che il cittadino “medio” riesca anche solo a quantificare l’entità dei danni che ha subito; e ad ottenerli.

Altro motivo per cui è fortemente raccomandato chiedere assistenza legale.

Come entrare in contatto con Incidente Risarcito Gratis.

Il primo passo che il cittadino deve fare è contattare (https://incidenterisarcitogratis.it/contattaci/) lo studio attraverso uno dei diversi canali che questo mette a disposizione.

Si può inviare una mail, contattare un operatore su WhatsApp oppure chiamare l’apposito numero fisso.

Ovviamente prima di contattare lo studio è dunque fondamentale che il cittadino raccolga tutta la documentazione relativa al suo incidente; per poter fornire agli avvocati ed ai tecnici tutte le informazioni necessarie ad istruire la pratica.

Successivamente lo studio analizzerà il caso del cittadino; si specifica che la consulenza legale a tal proposito è assolutamente gratuita.

Se lo studio ritiene che il cittadino possa avere diritto al risarcimento ai termini di legge la pratica verrà dunque istruita.

Il cittadino a questo punto non avrà incombenze; tutte le pratiche legali ed i contatti con i periti ed i liquidatori della compagnia assicurativa verranno svolte dallo studio.

Nella stragrande maggioranza dei casi le controversie dovute a sinistri vengono risolte per via stragiudiziale; lo studio cioè riesce a risolvere per il cittadino il contenzioso con la compagnia assicurativa senza dovere andare in causa.

Ma in altri casi potrebbe essere indispensabile andare in causa; se la compagnia assicurativa assume un atteggiamento negativo o ostruzionistico.

E se le valutazioni complessive sull’incidente sono troppo distanti e non colmabili con un accordo.

Per questi motivi si invitano i cittadini che avessero bisogno di assistenza legale (o anche solo la necessità di un chiarimento) a contattare lo studio.

INCIDENTE RISARCITO GRATIS

 Studio di Infortunistica Stradale specializzato in Risarcimento Danni da Incidenti Stradali 

Via Flavio Stilicone 94, 00175, Roma

 P.I. 15602341008

Back To Top
error: Content is protected !!