Skip to content

Mi Hanno Tamponato Sono Scappati Ho (o non Ho) la Targa

Cosa Devo Fare se Mi Hanno Tamponato, Sono Scappati Via e Ho (o non Ho) la Targa del Veicolo?

Mi Hanno Tamponato Sono Scappati Ho (o non Ho) la Targa: cosa bisogna fare nel caso in cui un veicolo tamponi l'altro e poi fugga.
Mi Hanno Tamponato Sono Scappati Ho (o non ho) la Targa: cosa bisogna fare nel caso in cui un veicolo tamponi l'altro e poi fugga.

Cosa Faccio se Mi Hanno Tamponato Sono Scappati Ho (o non Ho) la Targa? – Indice

Cosa devo fare nel caso in cui mi hanno tamponato sono scappati ho (o non ho) la targa?

Questa situazione è sfortunatamente tanto comune quanto spiacevole; cerchiamo di partire con dei passi primari; nell’immediatezza dell’incidente dunque:

1. Cercare di riacquistare più velocemente possibile la calma per essere lucidi e razionali nell’agire. È comprensibile sentirsi agitati o spaventati dopo essere stati coinvolti in un incidente, ma bisogna essere lucidi per operare al meglio dopo il sinistro.

2. Verifica immediata delle condizioni fisiche di tutti i presenti nel veicolo; del guidatore e degli altri trasportati (se ve ne sono). Assicurarsi che tutti siano al sicuro e non abbiano bisogno di cure mediche immediate.
Se vi sono invece feriti chiamare immediatamente il 118.

3. Chiamare immediatamente la Polizia Locale (Municipale) per segnalare l’incidente e fornire loro tutte le informazioni necessarie sulla tua posizione; sulla dinamica dell’accaduto e sul fatto che l’altro veicolo sia fuggito dalla scena; cercare di fornire a forze dell’ordine una descrizione quanto più dettagliata possibile del veicolo in fuga.

4. Raccogliere il più possibile prove. Cercare di raccogliere quante più prove possibili sull’incidente.
Fai foto dei danni al tuo veicolo e all’area circostante, annota tutti i dettagli importanti come data, ora, luogo dell’accaduto e descrizione degli eventi.
È possibile anche fare video che riprendano direttamente l’area.

5. Cercare testimoni oculari. Se vi sono altre persone presenti che hanno assistito all’accaduto o potrebbero avere informazioni utili sull’altro veicolo coinvolto nell’incidente, chiedigli gentilmente se sarebbero disposte a fornire una testimonianza; se possibile registrare immediatamente una loro testimonianza su carta scritta e firmata.

6. Informarsi sulla presenza o meno di telecamere di sicurezza nei dintorni.

Se l’incidente è avvenuto in un’area pubblica o vicino a edifici o attività commerciali (benzinai, tabaccai, negozi), potrebbero esserci telecamere di sorveglianza che hanno registrato l’accaduto. Contatta gli esercenti locali per verificare se ci sono registrazioni disponibili che potrebbero aiutarti nell’identificazione dell’altro veicolo coinvolto.

7. Contattare la tua compagnia assicurativa. Informare immediatamente la tua compagnia assicurativa sull’accaduto e fornire loro tutte le informazioni raccolte; la dinamica del sinistro e la segnalazione alle autorità competenti della fuga dell’altro veicolo.

8. È consigliato rivolgersi a un legale specializzato. È sempre consigliato rivolgersi a un legale esperto nel settore per ricevere assistenza legale; lo è ancora di più in un caso particolare di sinistro come questo; un avvocato civilista dunque farà al nostro caso.

Come posso ottenere i video delle telecamere di sorveglianza nel caso in cui mi hanno tamponato sono scappati ho (o non ho) la targa?

Per ottenere video dalle telecamere di sorveglianza nel caso di un incidente in cui poi il veicolo è fuggito bisogna fare attenzione a diversi passaggi.

Come prima cosa identifichiamo se e quali telecamere di sorveglianza sono presenti nell’area; cerchiamo dunque intorno alla zona dell’incidente per individuare eventuali telecamere di sicurezza; che potrebbero essere posizionate su edifici, attività commerciali o nelle vicinanze.

In secondo luogo contattiamo i proprietari delle telecamere; una volta individuate le telecamere, cerchiamo di capire chi sia il proprietario o il gestore del sistema di videosorveglianza.

Queste infatti potrebbero essere un negozio, una struttura pubblica o privata; o anche della polizia locale.

Procediamo dunque a contattare le forze dell’ordine, segnalando loro l’accaduto e che abbiamo individuato delle telecamere di sicurezza nella zona dell’incidente (e che dunque vogliamo avere il numero di targa).

Forniamo dunque loro tutte le informazioni disponibili sul luogo esatto e sugli orari dell’incidente.

Successivamente procediamo a fare una richiesta formale ai proprietari delle telecamere.

Se la polizia ritiene necessario acquisire i filmati dalle telecamere come prova per l’indagine sull’incidente, bisognerà presentare una richiesta formale ai proprietari/gestori delle stesse.

Anche in questo caso è importante tenere presente che l’accesso ai filmati delle telecamere di sorveglianza può essere soggetto a regolamenti specifici e alla legge sulla privacy.

I proprietari delle telecamere potrebbero richiederti una ragione valida per ottenere le registrazioni (come ad esempio potrebbe essere un grave incidente stradale avvenuto nelle vicinanze; per cui sarebbe utile avere il numero di targa); anche in questo caso dunque è consigliato rivolgersi a un legale esperto nel settore.

Attenzione: non è facile né scontato avere accesso ai filmati delle telecamere di sorveglianza. in quali casi si possono avere?

Telecamere Private

Le telecamere private installate da negozianti, esercenti, condomini o proprietari di abitazioni circostanti possono essere richieste alle persone che le hanno installate e che potrebbero conservare le registrazioni.

C’è però un’importante considerazione da fare: l’installazione di telecamere di sorveglianza private deve avvenire a termini di legge; deve dunque rispettare la normativa sulla privacy.

Cioè la videosorveglianza privata non può superare il suo scopo naturale, ossia la sicurezza e la difesa della proprietà.

Dunque non si dovrebbero riprendere immagini video di zone, ad esempio, di pubblico passaggio; o più in generali parti che non siano strettamente legate alla difesa degli interessi legittimi del titolare.

Per esempio un negozio che si trova sul fronte della strada dovrà limitare il suo angolo di visuale all’area che effettivamente è da proteggere; e non estendersi oltre.

Telecamere Pubbliche

Quando si tratta di telecamere pubbliche come quelle presenti nei sistemi di videosorveglianza urbana gestiti dai Comuni italiani, è possibile accedere ai filmati catturati entro un periodo limite di conservazione dei dati.

Questo periodo solitamente non supera una settimana, a meno che non ci siano disposizioni speciali dalla magistratura o dalla polizia giudiziaria.

È consigliabile consultare l’informativa sulla privacy pubblicata sul sito del Comune per conoscere i tempi specifici di conservazione delle immagini.

È importante agire prontamente on il proprio legale nel richiedere tali immagini perché altrimenti c’è il rischio che vengano cancellate irreversibilmente se si supera il periodo massimo consentito.

Dunque la legge prevede che la consegna di questa tipologia di informazioni (dati personali) possa avvenire solo specifichi casi: se la persona ripresa nel video autorizza con il suo consenso; se la richiesta della registrazione è pienamente autorizzata e giustificata dalla legge; se vi è un interesse generale superiore, pubblico o privato.

Come denunciare se mi hanno tamponato sono scappati ho (o non ho) la targa? Che cos’è il Fondo di Garanzia Vittime della Strada?

Il Tribunale di Roma (12° sez. Civile) con la sentenza n. 25819/2015 ha affermato che il danneggiato può avvalersi di una testimonianza oculare per confermare la sua tesi sull’accaduto.

In questo modo chi ha subito questa tipologia di sinistro potrà almeno rivolgersi al Fondo di Garanzia Vittime della Strada.

Ma se Mi Hanno Tamponato Sono Scappati Ho (o non Ho) la Targa cosa c’entra il Fondo?

Il Fondo di Garanzia delle Vittime della Strada è un ente istituito per legge, con lo scopo di fornire protezione e supporto alle vittime degli incidenti stradali causati da veicoli non identificati o non assicurati; o rubati.

Il fondo opera come una sorta di assicurazione di ultima istanza, intervenendo quando il responsabile dell’incidente è sconosciuto o non ha un’assicurazione valida.

In questi casi, la vittima può fare richiesta al Fondo per ottenere un risarcimento dei danni subiti (danno alle cose; anche in caso di concorso di colpa).

Le principali funzioni del Fondo di Garanzia includono:

1. Risarcimento delle vittime; Il Fondo fornisce compensazioni finanziarie alle persone che sono rimaste coinvolte in incidenti stradali causati da veicoli non identificati, senza numero di targa o senza copertura assicurativa, o rubati.

2. Copertura spese mediche; il Fondo può rimborsare le spese mediche sostenute dalla vittima a seguito dell’incidente, inclusi i costi per cure ospedaliere, terapie riabilitative e altre necessità sanitarie correlate all’evento.

3. Assistenza legale; Il Fondo offre anche assistenza legale gratuita alle vittime che fanno richiesta. Questo include consulenza legale e rappresentanza nel processo di richiesta del risarcimento.

Pertanto, è consigliabile consultare le normative locali e cercare assistenza legale per comprendere appieno i diritti (chiedendo il risarcimento per il danno a cose subito; anche senza avere il numero di targa) e gli obblighi relativi alla richiesta di risarcimento al Fondo.

Quali sono i Massimali del Fondo Vittime della Strada?

In Italia, il Fondo di Garanzia delle Vittime della Strada prevede i seguenti massimali per le diverse categorie di danni:

Danni personali; il massimale per i danni alle persone è attualmente fissato a 6,4 milioni di euro in caso di incidente.

Danni materiali; nel caso in cui l’incidente causi danneggiamenti ai veicoli coinvolti o ad altre proprietà, il massimale del Fondo per i danni materiali è stabilito in 1,3 milione di euro.

È importante tenere presente che questi sono i limiti attuali del Fondo italiano, ma potrebbero essere soggetti a cambiamenti nel tempo in base alle normative vigenti e agli aggiornamenti apportati dal legislatore.

Si ricorda sempre che queste informazioni possono essere verificate direttamente presso la fonte ufficiale del Fondo e che è consigliabile consultare un avvocato specializzato nel diritto delle vittime della strada per ottenere una consulenza legale specifica al tuo caso.

Come fare richiesta di assistenza al Fondo di Garanzia Vittime della Strada?

Denuncia alle autorità competenti; prima di presentare la richiesta al Fondo di Garanzia, è necessario denunciare l’incidente alle autorità competenti (polizia, carabinieri o vigili urbani) e ottenere il verbale dell’accaduto (attenzione inoltre alle novità previste dalla Riforma del Codice della Strada del 2023).

Raccolta di tutta la documentazione relativo al sinistro; eventuali testimonianze oculari dell’accaduto; ma anche la certificazione di tutti i danni che si sono subiti, siano essi materiali o spese relative a cure mediche.

Documentazione comprovante le spese mediche e danni subiti; raccogliere tutta la documentazione medica relativa alle tue lesioni e spese correlate all’incidente, come fatture mediche, ricevute farmaceutiche e qualsiasi altro documento che dimostri gli effetti dell’incidente sulla tua salute e situazione economica.

Una volta raccolta la documentazione necessaria bisogna compilare l’apposito modulo dal sito https://www.consap.it/fondo-di-garanzia-per-le-vittime-della-strada/ , inserendo tutte le relative informazioni.

È consigliabile anche in questo caso richiedere l’assistenza legale da un avvocato specializzato nel diritto delle vittime della strada per guidarti attraverso il processo di richiesta al Fondo e garantire che tutti i requisiti siano soddisfatti correttamente.

Novità Previste dal Codice della Strada 2024 per chi Scappa dopo un Incidente

Nel nuovo Codice della Strada 2024, una delle principali novità è l’istituzione della revoca permanente della patente per chi guida sotto l’effetto di droghe e commette reati gravi come la fuga dopo un incidente.

Alle scuole superiori saranno inoltre organizzati corsi sull’educazione stradale che consentiranno di ottenere due punti aggiuntivi sulla patente.

Nel nuovo codice sono previste sospensioni della patente da 7 a 15 giorni; con la decurtazione di 20 punti per varie infrazioni al Codice della Strada; come superare i limiti di velocità, passare col semaforo rosso e mancare la precedenza.

Nel caso di violazioni gravi e frequenti, potrebbe essere revocata definitivamente la patente e, se si provoca un incidente, i giorni di sospensione si duplicano.

Chiedendo poi il risarcimento per il danno a cose subito a seguito di un incidente (magari senza numero di targa; che successivamente si è dato alla fuga) le sanzioni possono inasprirsi ulteriormente.

INCIDENTE RISARCITO GRATIS

 Studio di Infortunistica Stradale specializzato in Risarcimento Danni da Incidenti Stradali 

Via Flavio Stilicone 94, 00175, Roma

 P.I. 15602341008

© Copyright 2024 – Incidente Risarcito Gratis – Tutti i diritti riservati |

Torna su
error: Content is protected !!